Agenzia
Presentazione
Contatti
Collabora con noi
Risorse
Catalogo libri
Ultime novità editoriali
Giurisprudenza Abruzzese
Cerca feed D&G
Formazione
Promozioni e convenzioni
Vademecum
Avvocati
I tuoi consulenti
Step by step: conti rateali
Codici Commentati
Processo telematico
Fattura elettronica
Firma digitale
Richiedi un appuntamento
Praticanti avvocati
Soluzioni esame Avvocato
Step by step: conti rateali
Commercalisti
Proposte Giuffrè
FiscoPIÚ
Banca dati di FiscoPIÚ
Giuffrè commercialisti
ReMida Interessi
Business Data
Consulenti Tecnici
Deposito telematico
Firma digitale
Fattura elettronica
Studenti
Offerte riservate
Prenotazione testi
Collaboratori
Login
Utilità
Assistenza on-line
Link utili
Mappa del sito
Privacy
Credits
 
Novità Editoriali
Notizie dall'Agenzia
10-5-2019Attacco Hacker alla PEC di oltre 30.000 avvocati in Italia: le attivitą da compiere ai sensi del GDPR
18-4-2019Convenzione con ELSA The European Law Student's Association - TERAMO
10-4-2019Corso Cliens link attivi ipertestuali del 6 maggio 2019 - Posti esauriti
10-4-2019ATTENZIONE! Indisponibilitą temporanea servizi PEC del Ministero della giustizia
28-3-2019Step by Step: la tua biblioteca a 30 euro al mese
Lista completa
Editoria elettronica
DeJure Juris Data Cliens Gestione Studio Legale
ReMida Interessi e Rivalutazione ReMida Danno ReMida Tassi di Usura
Enciclopedia del Diritto Guida Avvocati Business Data
e-learning Giustizia Civile .com Promozioni Editoria Elettronica

Il Ruolo del Punto di Accesso
Processo Telematico a Teramo: sperimentazione Procedo: il Punto d'Accesso di Giuffrè Editore


Il Punto di Accesso è un sito web il cui scopo principale è quello di accertare l’identità dell’utente e di verificare che questi sia realmente abilitato ad accedere, controlli che vengono effettuati per mezzo del dispositivo di firma digitale.

Oltre a svolgere questi compiti, ogni PdA mette a dsposizione dei propri iscritti la possibilità di consultare i registri delle cancellerie di Civile, Lavoro e delle Esecuzioni (cosiddetto Polisweb PCT).
Sebbene le informazioni veicolate dal Polisweb siano le stesse per tutti i Punti di Accesso (provengono, infatti, per tutti i PdA dal sistema informatico dell'Amministrazionde della Giustizia), non è vero che tutti i Punti di Accesso offrano le medesime funzionalità.
Vi sono, infatti,differenze sostanziali nella leggibilità delle informazioni proposte, nelle maschere di ricerca che l'utente utilizza per trovare le informazioni e anche nella completezza dei dati visualizzati.

Procedo, il Punto di Accesso della Giuffrè, incrocia i dati provenienti dal Ministero della Giustizia cercando di offrire all'avvocato una immediata e completa lettura delle informazioni proposte. Quando disponibile, ogni fascicolo visualizza anche la data di prossima udienza, mentre le righe dell'agenda e delle scadenze (che riporterebbero il solo numero di ruolo del fascicolo a cui si riferiscono) vengono completate con le anagrafiche delle parti.

E' possibile iscriversi a più di un Punto di Accesso e, nella maggior parte dei casi, l'iscrizione per il servizio di consultazione del Polisweb è gratutita. Consigliamo, dunque, l'avvocato di provare i diversi sistemi di consultazione che i Punti di Accesso offrono e di confrontarli con Procedo: siamo certi che la fluidità, la leggibilità e l'immediatezza di Procedo risalteranno, in qusto modo, ancora di più.

Ma alle funzionalità di base legate alla consultazione dei dati del Polisweb PCT, Procedo aggiunge altre due funzioni che saranno davvero utili, soprattutto per quegli studi in cui lavorano più avvocati:

  • i messaggi della PEC in replica: Procedo può accogliere una copia dei messaggi inviati dal sistema informatico delle cancellerie sulla PEC personale dell'avvocato e proporre le informazioni provenienti dalle cancellerie in modo più leggibile di quanto non avviene accedendo direttamente alla casella di posta elettronica certificata.
    Come abbiamo visto in occasione del deposito delle memorie, ad ogni invio telematico corrispondono fino a quattro ricevute. Ad esse si devono aggiungere i biglietti e le notifiche delle cancellerie che si andranno a mescolare, all'interno della casella PEC dell'avvocato, agli altri messaggi inviati da mittenti diversi dalle cancellerie.
    I messaggi recapitati, poi, sono spesso inclusi in allegati, per cui la lettura delle informazioni può diventare davvero disagevole (e potrebbe accadere che, nella fretta, a seguito di una serie cospicua di depositi effettuati nello stesso istante, sfugga un esito dei controlli automatici non andato a buon fine, con la conseguente perdita del termine).
    Per ovviare a questo problema, Procedo dispone della possibilità di accettare in replica i soli messaggi inviati dalle cancellerie al proprio indirizzo PEC e di visualizzarli in modo estremamente più leggibile, annullando così il rischio che possano sfuggire notifiche, comunicazioni o esiti negativi dei propri depositi.
  • la delega alla segretaria: l'avvocato che desidera assegnare alla propria segretaria il compito di leggere le informazioni dei fascicoli sul Polisweb o le comunicazioni provenienti dalle cancellerie e indirizzate alla propria PEC, è costretto a consegnare alla segretaria il suo dispositivo di firma digitale. Questa soluzione ha molti aspetti che non la rendono accettabile: l'avvocato consegna la propria firma nelle mani di un'altra persona e comunque perde il controllo su un dispositivo che consente a chiunque ne venga in possesso di firmare qualsiasi cosa a suo nome; mentre il dispositivo viene utilizzato dalla segretaria, non può contestualmente essere usato dall'avvocato; se ci sono più avvocati nello studio e tutti desiderano che la segretaria acceda ai propri dati sul polisweb, la segretaria è costretta a gestire i dispositivi di firma digitale di tutti gli avvocati.
    Procedo ha ideato una soluzione ideale che risolve tutti i problemi e mette al sicuro l'avvocato da utilizzi non desiderati della propia firma digitale. Acquistando un dispositivo di autenticazione e firma a nome della segretaria, è possibile delegare quel dispositivo alla lettura dei dati del Polisweb e dei messaggi recapitati sulla PEC e mantenuti in replica sul PdA. In questo modo, la segretaria potrà accedere al Punto di Accesso utilizzando la propria chiavetta USB e mediante questa, leggere i fascicoli di tutti gli avvocati dello studio che la avranno delegata, senza dover utilizzare i dispositivi degli avvocati stessi.
     
Servizio
Argomento precedente
Risposte al deposito
Indice dei contenuti
Indice dei contenuti
Richiesta informazioni
Richiedi informazioni
Argomento seguente
PCT a Teramo